Venerdì, 23 Aprile 2021 10:47

Perché una nuova Amministrazione

Written by
Rate this item
(0 votes)

 

A ottobre 2021 si terranno le elezioni amministrative a Trofarello. Dopo vent’anni di una gestione che potremmo definire incolore”, il paese ha perso molte delle sue caratteristiche positive anche a causa di un’Amministrazione che viene percepita come distante dai bisogni dei cittadini e che sembra dedicata soltanto a risolvere i problemi di alcuni, non di tutti.

Anziché favorire il dialogo e ricercare le soluzioni ottimali, l’attuale Giunta ha creato barriere, venendo meno a un principio fondamentale: l’amministrazione è di tutti, per tutti, nessuno escluso!

Date queste premesse, crediamo che chi avrà il compito di amministrare questa città non dovrà guardare al passato per costruire il proprio programma ma guardare avanti mettendo in luce le ricadute ambientali, sociali ed economiche delle decisioni politiche.

Stiamo elaborando un programma insieme ad altre forze politiche che condividono con noi la necessità di voltare pagina ed aprire una nuova stagione di cambiamento per il comune di Trofarello!

Queste le idee di Progetto Paese che intendiamo proporre agli altri movimenti ed associazioni e naturalmente ai cittadini!

Concentriamo la nostra attenzione su cosa occorre fare per imprimere un cambiamento sia nella sostanza sia nella modalità di gestione della “macchina comunale”, per assolvere al preciso compito di ascoltare e comprendere le giuste istanze dei cittadini in un’epoca di grandi tensioni verso una crescita sostenibile.

Sicuramente una nuova Amministrazione dovrà colloquiare maggiormente con le Amministrazioni dei comuni vicini, con la Città Metropolitana e con la Regione Piemonte. A questa, in particolare, dobbiamo sollecitare il mantenimento degli impegni finanziari già assunti per assicurare la costruzione dell’ospedale unico della ASLTO5 vista la grave situazione in cui versano i tre ospedali di Chieri Carmagnola e Moncalieri. La Regione Piemonte inoltre dovrà individuare nel più breve tempo possibile il sito dove posizionare il nuovo ospedale per consentire ai comuni interessati di mettere mano alle necessarie opere in tempi ragionevoli (varianti, modifiche alla viabilità, nuovi assetti idrogeologici).

La nostra aggregazione, che confluirà in una lista elettorale, intende lavorare per raggiungere i seguenti obiettivi:

Rinnovare l’Amministrazione comunale: formare una squadra prevalentemente giovane, con persone competenti che rendano il Municipio un luogo accogliente, trasparente e in grado di fornire risposte adeguate ai problemi della popolazione. L’apparato comunale dovrà necessariamente essere più vicino ai cittadini attivando servizi di ascolto e di raccolta delle segnalazioni e istituendo momenti di dialogo tra la popolazione e la Giunta comunale. Per attuare queste proposte sarà necessario aggiornare costantemente la preparazione del personale comunale attraverso percorsi formativi e rendere più efficiente il coordinamento dei servizi per le famiglie (socio-assistenziali, sanitari, educativi e del lavoro) sia sul territorio comunale sia in collaborazione con l’Asl TO5, con la Città Metropolitana e con i Comuni limitrofi. È necessario inoltre avviare politiche di vera trasparenza, prevenzione e contrasto alle Mafie e alla corruzione, aderendo alla Rete istituzionale dei Comuni contro la Mafia e ad Avviso Pubblico.

Accompagnare le persone verso l’autonomia: aiutare e sostenere coloro che si trovano in una condizione di maggior fragilità (disabilità, dipendenze, disoccupazione, vittime di violenza) fornendo loro il massimo supporto attraverso sportelli di assistenza/ascolto, percorsi formativi, sostegno per l’accesso ai servizi, iniziative rivolte ai più giovani, non tralasciando politiche mirate di agevolazioni fiscali.

In generale, è necessario avviare percorsi che mirino al superamento delle difficoltà promuovendo un programma strutturato d’interventi di valorizzazione delle competenze e di sostegno all’autonomia andando oltre il concetto di assistenzialismo e lavorando per offrire concrete opportunità a lungo termine a coloro che si trovano in situazioni di disagio.

Tutelare e valorizzare l’ambiente: occorre limitare il consumo di suolo e fermare la cementificazione puntando al recupero del patrimonio edilizio esistente. In questi anni troppi edifici sono stati realizzati sul territorio collinare senza peraltro perseguire lo scopo di incrementare la popolazione insediata. Proprio guardando all’incremento di popolazione si può dire che le nuove costruzioni non hanno di fatto aumentato la popolazione residente, ma hanno soltanto incrementato i volumi di costruito. Occorre invertire tale tendenza e, senza ricorrere a nuovi strumenti urbanistici, far sì che l’Amministrazione favorisca il recupero di decine di immobili vuoti o scarsamente abitati (sia in centro sia nelle periferie) per restituire decoro alle vie di Trofarello.

Sarà necessario valorizzare, ad esempio, l’asse di via Roma, dalla stazione ferroviaria all’incrocio con via Torino, così come occorre ridare una qualità aggregativa al centro di Valle Sauglio con interventi che devono vedere la partecipazione attiva di commercianti e abitanti delle zone interessate.

Occorre valorizzare il nostro territorio incentivando percorsi ciclabili e pedonali, favorendo momenti collettivi di sensibilizzazione e conoscenza delle aree naturali del nostro comune per migliorare l’integrazione tra la popolazione e l’ambiente circostante. In collaborazione con le Associazioni di CAI e Alpini punteremo a valorizzare la Rete dei Sentieri (collina, precollina, campagna) creando anche eventi attrattivi. Sarà anche necessario avviare progetti di collaborazione con i Comuni limitrofi per una maggiore fruibilità ambientale.

Il territorio, come è noto, è sottoposto a un moderato rischio idrogeologico. Occorre monitorare costantemente la pulizia dei rii, degli argini e delle scarpate, per impedire situazioni critiche come esondazioni e allagamenti.

Migliorare la gestione del patrimonio pubblico: occorre porre fine allo squallore attuale del nostro paesaggio sia urbano sia rurale. Una manutenzione oculata delle vie cittadine, dei parchi pubblici, delle aree fluviali, delle scuole e delle attrezzature sportive permetterà di risparmiare denaro pubblico in costosi rifacimenti. Inoltre intendiamo avviare un osservatorio dedicato alla pulizia e manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio coinvolgendo i cittadini e promuovendo la cultura del bene pubblico; gli arredi come panchine, fontane, giochi per bambini e attrezzi ginnici possono rendere più gradevole e fruibile il verde pubblico. Anche la manutenzione del patrimonio arboreo è importante: le potature devono essere fatte periodicamente per evitare rischi alla sicurezza dei cittadini e per controllare la salute degli alberi.

Favorire l’occupazione e sostenere le piccole aziende locali: il nostro tessuto produttivo è stato duramente colpito dalla crisi economica, poi aggravata dall’emergenza Covid-19. Sarà necessario in primis avviare un monitoraggio periodico delle attività produttive e delle loro problematiche, che servirà al Comune a non farsi sorprendere dalle crisi che talvolta colpiscono le nostre aziende lasciando decine di famiglie prive del reddito a loro indispensabile.

Bisognerà inoltre sostenere le aziende, soprattutto le più piccole, a far fronte alla mole di impegni burocratici e aiutarle a ottenere informazioni che potrebbero alleggerire il peso normativo che grava su esse. Per favorire l’occupazione occorre inoltre promuovere la zona industriale già realizzata per attrarre nuove realtà produttive, sostenendo allo stesso tempo le attività già presenti, comprese le aziende artigiane e del commercio. Infine, cercheremo di attuare forme di integrazione tra le varie componenti produttive del paese (artigiani, commercianti, agricoltori, piccole aziende), unendo competenze diverse per il raggiungimento di obiettivi comuni migliorando la propria competitività in un mercato sempre più ostile alle aziende medio-piccole. In conclusione, potrebbe essere utile l’istituzione di uno sportello che riassuma nella sua attività queste esigenze promuovendo il lavoro di rete per la costituzione di un’aggregazione economica territoriale.

Creare un nuovo rapporto con la comunità dei commercianti: il commercio locale costituisce una vera e propria spina dorsale per un paese che vuole ritrovare uno spirito di comunità. È indispensabile perciò sostenerlo, sia in sede fissa sia su area pubblica, aiutandolo a riprendere il suo ruolo di servizio fondamentale per l’intera comunità trofarellese. Sarà compito dell’Amministrazione comunale favorire la cooperazione tra le varie realtà trofarellesi per migliorare la conoscenza delle problematiche e favorire la nascita di iniziative comuni che possano consolidare il rapporto tra il commercio locale e la popolazione.

Realizzare la partecipazione dei cittadini: per migliorare il dialogo tra l’amministrazione e i cittadini, nei quartieri saranno previsti momenti di incontro in cui esporre le principali problematiche e possibili soluzioni condivise mentre i Consigli Comunali dovranno essere collocati in orari che favoriscano la partecipazione sia dei consiglieri che lavorano sia di chiunque sia interessato ai temi trattati. È fondamentale, inoltre, facilitare le attività associative, una vera ricchezza di questo paese e favorire le iniziative di aggregazione in particolare per adolescenti e giovani.

Il bilancio è lo strumento con cui l’Amministrazione destina le risorse necessarie per realizzare le politiche comunali: esso deve pertanto essere “partecipato” ovvero deve essere redatto tenendo conto delle osservazioni che provengono dai cittadini direttamente o per il tramite dei partiti politici, delle associazioni territoriali. Per questo motivo il Bilancio dovrà essere pubblicizzato in conferenze e incontri. Nonostante tutto la responsabilità finale compete alla Giunta e al Consiglio comunale che terranno conto dei suggerimenti provenienti dai cittadini.

Le numerose realtà già presenti (culturali, sportive e ricreative) da sempre svolgono un ruolo indispensabile al servizio del paese e la loro vitalità deve essere garantita da un’Amministrazione attenta alle loro esigenze per far sì che il paese ritorni ad essere vivace e dinamico in cui sia piacevole trascorrere il tempo libero per ogni fascia di età.

Più in generale l’Amministrazione dovrà ripristinare il confronto   con CGIL-CISL-Uil, interrotto nel 2012, in merito ad accordi finalizzati alla realizzazione di interventi in materia di agevolazioni di natura tributaria e socio-assistenziale.

Investire prioritariamente nell’istruzione delle giovani generazioni. Dalla recente esperienza della DAD (didattica a distanza) si è evidenziata l'assoluta necessità di fornire supporti informatici e accessi al web che permettano a tutti gli alunni una sostanziale parità di condizioni formative. Dobbiamo favorire la “cittadinanza attivaper evitare l’insorgenza di fenomeni negativi come il bullismo e il cyber-bullismo, offrendo collaborazione e supporto alla scuola e alle famiglie e facendo rete tra le diverse realtà interessate (scuola, ASL, Associazioni, Forze dell’Ordine). Ai ragazzi, infine, occorre fornire strumenti di partecipazione attiva alla vita democratica (come il Consiglio comunale dei ragazzi, già istituito a Trofarello da una decina d’anni, ma mai concretizzato).

Migliorare e potenziare i servizi di aiuto alle famiglie come lo scuolabus, doposcuola, estate ragazzi, facendo interagire, ove necessario, le associazioni di sport, cultura, tempo libero disponibili sul territorio. Sarà opportuno sostenere le iniziative del Comitato Genitori offrendo spazi e collaborazione attiva.

Rivitalizzare e investire in eventi culturali. L’Amministrazione dovrà essere fulcro dell’organizzazione di eventi culturali che coinvolgano i cittadini nel loro tempo libero, in particolare nei mesi estivi, in accordo con tutte le associazioni trofarellesi.

Inoltre è importante sostenere e ampliare le iniziative della Biblioteca civica, continuando i laboratori, i corsi, le attività già in essere e possibilmente ampliando l’offerta culturale (modello Università Terza Età).

In questo quadro occorre organizzare al meglio le manifestazioni per una “memoria condivisa” di importanti ricorrenze nazionali e internazionali, così come è importante rivitalizzare gli scambi coni comuni gemellati per rinsaldare vincoli di amicizia e fratellanza con le comunità straniere, chiedendo alla scuola di esserne protagonista.

Ricercare le migliori soluzioni per la viabilità e la mobilità. Trofarello soffre per una viabilità non progettata in modo organico, frutto di “aggiustamenti” casuali che si sono succeduti nel tempo. Occorre intervenire affidandoci a specialisti del traffico e con il coinvolgimento dei cittadini.

Prioritariamente bisogna provvedere alla rimozione di tutte le barriere architettoniche per la mobilità in sicurezza di tutti i cittadini. Riteniamo indispensabile curare la manutenzione periodica di strade e marciapiedi, anche nelle zone periferiche e nella frazione di Valle Sauglio; occorre realizzare percorsi pedonali e ciclabili sicuri e piacevoli dal centro alle periferie. Occorre però fornire la massima sicurezza su tutte le strade controllando velocità, zone di sosta, smaltimento delle acque meteoriche, modificando barriere e manufatti che rendono insicuro il libero movimento dei cittadini. Citiamo, ad esempio, Via Umberto I a Valle Sauglio o la discesa dal cavalcavia ferroviario di via Cesare Battisti che immette nel centro abitato (come zona a limite 30Km/h).

Sulla Mobilità pubblica riteniamo importante per i numerosi pendolari implementare il numero delle corse giornaliere e notturne, che già prima della crisi sanitaria si sono spesso rivelate insufficienti a garantire non solo il distanziamento, ma anche un servizio regolare e affidabile. Attraverso l’intervento della Città metropolitana e facendo rete con i comuni interessati dagli stessi percorsi di bus e treno, ci impegneremo a dare a studenti e lavoratori un maggior numero di possibilità per raggiungere in orario il posto di studio o lavoro. Inoltre, investiremo in una migliore copertura notturna tra Torino e Trofarello (la quale è molto limitata nei giorni feriali e inesistente nei giorni festivi) per dare a chiunque la garanzia di un ritorno a casa a prescindere dal possedere un mezzo privato.

Tutelare la vita degli animali da compagnia. Per mantenere le migliori relazioni tra i cittadini occorre attrezzare adeguatamente e pulire periodicamente spazi riservati agli animali. Sarà necessario collocare distributori di materiali per la pulizia, in particolare nei pressi delle aree adibite, sensibilizzare i proprietari al rispetto degli spazi pubblici in un’ottica di sicurezza condivisa (marciapiedi e strade puliti, aree verdi destinate al gioco dei bambini, animali al guinzaglio nelle aree pubbliche). Il fenomeno del randagismo dovrà essere limitato stipulando apposite convenzioni con Enti e comuni limitrofi.

Ricercare il benessere fisico e mentale attraverso l’attività sportiva. È molto importante che l’amministrazione crei le condizioni perché lo sport sia per tutti e per tutte le età. Partendo dal censimento delle strutture sportive esistenti e delle attività in essere occorre preventivare i nuovi impianti che si rendono necessari. In questo quadro occorre rivedere le concessioni stipulate e insieme con gli operatori del settore (associazioni sportive e ricreative) redigere un piano per l’individuazione delle strutture necessarie per consentire ai cittadini interessati, in particolare ai più giovani, di avvicinarsi alle pratiche sportive. Promuovere percorsi di promozione della salute a partire dalla valorizzazione della ricchezza del nostro territorio anche in collaborazione con i servizi dell’ASLTo5.

Lo sport è, insieme con la cura del corpo, soprattutto una attività sociale: pertanto l’Amministrazione deve favorire le pratiche sportive, anche tramite la promozione di eventi come tornei e gare che creino occasione di incontro e promozione della stessa città di Trofarello.

Read 52 times Last modified on Venerdì, 23 Aprile 2021 10:58

Lascia un commento

Assicurati di compilare i campi contrassegnati con asterisco (*). Non è consentito l'inserimento di codice HTML.

Ridimensiona carattere

Ultime News